Concentrazione significa essere vigili, stare in guardia interiormente. Ci sono dei ladri intorno a noi e dentro di noi: paura, dubbi, preoccupazioni e ansietà sono ladri interiori che cercano di rubare la nostra imperturbabilità interiore e la pace della mente.

Quando impariamo a concentrarci, è molto difficile per queste forze entrare in noi. Se il dubbio entra nella nostra mente, il potere della concentrazione lo farà a pezzi; se la paura entra nella nostra mente, il potere della concentrazione scaccerà la nostra paura. Per ora siamo vittime di pensieri non  illuminati, oscuri e distruttivi, ma verrà un giorno nel quale, con la forza della nostra concentrazione, i pensieri che ci disturbano avranno paura di noi.

La concentrazione è la volontà dinamica della mente che opera in noi per farci accettare la luce e rifiutare l’oscurità. E’ come un guerriero divino in noi. È inimmaginabile ciò che la  concentrazione può fare nella nostra vita di aspirazione: può facilmente separare il Paradiso dall’Inferno, così da  permetterci di vivere nella delizia costante del Paradiso e non nelle continue preoccupazioni, ansietà e torture dell’Inferno, mentre siamo qui sulla terra.

La concentrazione è il modo più sicuro per raggiungere la nostra meta, sia che si tratti della realizzazione di Dio, sia che si tratti semplicemente della soddisfazione dei desideri umani. Un vero aspirante prima o poi acquisisce il potere di concentrazione, o per Grazia di Dio, o con la pratica costante, oppure grazie alla sua aspirazione.